Via Statuti 18

Lison di Portogruaro (VE)

Orari di apertura

Lun-Sab: 17.30
su APPUNTAMENTO

Titolo

Autem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputate velit esse molestie consequat, vel illum dolore eu feugiat nulla facilisis at vero eros et dolore feugait

banner pubblicità friendlypets ASD header

Hoopers: la distanza che unisce

Cos’è Hoopers? Perchè praticare questa disciplina sportiva? Ce lo spiega Giacomo Conventi, Presidente e tecnico multidisciplinare del Centro Cinofilo Friendlypets ASD.

Perché parlare di Hoopers

Perché spero che dopo queste mie poche riflessioni anche voi possiate innamorarvi (colpiti da Cupido con un vero colpo di fulmine) di una disciplina sportiva che mi ha metaforicamente rubato il cuore.

Lo scorso dicembre mi trovavo alle finali nazionali a Cattolica per una gara di Obedience. A pochi metri dal ring di gara Stefano Chiariatti e Irene Magni dimostravano con alcuni allievi questa nuova disciplina.

Non ha da subito suscitato la mia curiosità anzi mi sono fermato ad osservarla quasi “spintaneamente” invitato da una persona che con lungimiranza ne aveva già percepito le funzionalità educative, esperienziali e motivanti oltre che il potenziale sportivo.

Se la guardi con superficialità quasi sorridi ed ironizzi: qualche arco, uno slalom sempre di archi, tubi corti, barrel e gates.

Nella sua semplicità, però, nasconde una profonda verità: non puoi condurre il cane se fra te e lui non ci sono simbiosi di linguaggio e chiarezza di intenti. Una bella sfida, insomma.

Cosa si cela dietro questa disciplina sportiva

Quella che può sembrare una banalità si rivela essere un bel competere, intrigante e stimolante: catturare quella voglia di fare le cose insieme al tuo cane e gestire la distanza che si frappone fra te e lui attraverso una limitata zona di conduzione. Dovrai dirigere il tuo amico peloso attraverso un’area di conduzione del diametro di circa 2 m, con le insidie che ne derivano.

Per affrontare questo certame dovrai fare leva sulla tua temerarietà, curiosità, dinamicità mentale, strategia e problem solving.

Hoopers: la distanza che unisce

Paragonerei l’Hoopers ad una partita a scacchi, devi essere mentalmente attivo ed elastico, cogliere l’attimo ed essere razionale per gestire le tue emozioni. Devi saper dosare tecnica e strategia e non deve mancare una gran bella spolverata di divertimento per vedere quello che in una squadra farebbe la capacità di dirigere, coordinare e lasciare esprimere le competenze.

Nel Hoopers non riesci a fermare il battito eccitativo e, l’impossibilità di uscire dalla zona di conduzione, ti carica di adrenalina mentre allo stesso tempo ti dà la capacità di osservare la mente del tuo cane operare con tenacia mentre con l’orecchio ascolta le tue indicazioni: siete distanti ma uniti.

Noi ci divertiamo un sacco, vieni a provare!

Avatar
Centro Cinofilo FriendlyPets A.S.D.

Lascia un commento

RSS
Email
Instagram
WhatsApp